Tranquillo, hombre

Zuko Džumhur è stato scrittore di viaggi, pittore, caricaturista, scenografo teatrale e di cinema. Il nostro Božidar Stanišić ha immaginato di incontralo post-mortem ed ha ritratto per noi la sua opera al servizio dell’uomo, sensibile al mondo, conscia della caducità di tutto e sempre nel dubbio di aver scoperto veramente qualcosa. Mi direbbe – scrive Božidar – 'Perché mai ti preoccupi, hombre?'.

Chi invece forse inizia a preoccuparsi è Aleksandar Vučić, premier della Serbia. Potrebbe sembrare paradossale dato che è di gran lunga il politico più di successo nel paese e al governo con una salda maggioranza. Ma l'avere aperto vari fronti conflittuali, dall'Unione europea sino all'interno del suo stesso partito, potrebbe significare che il suo zenit politico è già stato superato. L'analisi di Dragan Janjić.

In settimana infine abbiamo pubblicato interviste – in collaborazione con Seemo - a Veran Matić, Željko Ivanović, Drago Hedl e Dragana Sotirovski, giornalisti che a causa della loro attività hanno subito durante la carriera forti pressioni, aperte minacce e in alcuni casi gravi violenze. E per discutere di libertà di stampa in Europa, la settimana prossima promuoviamo a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo, il seminario "Je suis Charlie. Media Freedom in the EU and in South Eastern Europe". Iscrizioni entro lunedì 26 a segreteria@balcanicaucaso.org

Bloc-notes: Addio, Kemal Monteno;Skopje: confermata la condanna per il giornalista Kežarovski

22/01/2015 -