Pace

La presidenza tripartita della Bosnia Erzegovina ha emesso un comunicato congiunto contrario all'esportazione di armi verso l'Ucraina, suscitando sconcerto nella fiorente industria bellica locale. La decisione, motivata non dal pacifismo ma dalla crescente influenza di Mosca nel paese, è comunque positiva, perché indica una direzione contraria all'escalation della crisi ucraina. Il commento di Andrea Rossini

La pace e la fraternità sono invece gli obiettivi enunciati da Papa Francesco nell'annunciare la sua visita a Sarajevo il 6 giugno prossimo. Il viaggio del Papa potrebbe aiutare la Bosnia Erzegovina ad uscire dal limbo in cui è bloccata da 20 anni. Molto dipenderà però – secondo Refik Hodžić - dalle sue parole e soprattutto azioni.

La nostra direttrice Luisa Chiodi, aprendo l'evento promosso da OBC presso il Parlamento europeo sulla libertà dei media, ha illustrato il progetto Safety Net For European Journalists, sottolineando i risultati raggiunti dalla nostra rete in 12 mesi di attività. La situazione nel Sud Est Europa resta però grave, come ha sottolineato in un allarmato editoriale indirizzato al commissario per l'Allargamento Hahn la giornalista Ana Petruseva. Buona lettura!

Bloc-notes: La Moldavia ha un nuovo governo; Kosovo: presto il volo Pristina-Belgrado;

19/02/2015 -