Silenzi

Secondo Sandra Bašić Hrvatin, docente universitaria ed ex presidente del Consiglio sloveno per i media elettronici, non lo dice nessuno. Ma è ormai una realtà. I sistemi mediatici - nel contesto dei Balcani ma anche in quello globale – non sono più al servizio dei cittadini. Tutt'altro. Lo spiega in un'intervista raccolta da Hrvoje Šimičević.

In Azerbaijan è stata arrestata la giornalista investigativa Kadhija Ismayilova. Continua la repressione del regime del presidente Aliyev per mettere a tacere attivisti e giornalisti. Le organizzazioni internazionali a difesa dei diritti umani si attivano, ma da parte dei governi un'imbarazzante silenzio. Un commento di Arzu Geybullayeva.

Giro di vite anche in Turchia, nella notte del 14 dicembre sono stati arrestati una trentina tra giornalisti e operatori dei media locali, con l'accusa di "far parte di un'organizzazione terroristica armata". Immediate le reazioni della comunità internazionale. I retroscena e la cronaca della vicenda nell'approfondimento di Fazıla Mat.

La nostra newsletter tornerà il prossimo 9 gennaio. Serene feste a tutti da OBC!

Bloc-notes: Cluj-Napoca: capitale europea dei giovani nel 2015; Turchia: maxi operazione contro le voci critiche

19/12/2014 -