Freddo

Fa freddo lungo la rotta balcanica. Non è solo una constatazione prettamente meteorologica – che pur ha implicazioni pratiche drammatiche per i rifugiati in fuga dai conflitti mediorientali – ma anche politica. L'approccio dell'accoglienza sembra essere, nei paesi lungo questa tormentata rotta, sempre più lontano.

Stefano Lusa ci ha raccontato come in Slovenia si stiano adottando misure legislative che rendono più facili, alle forze dell'ordine, i respingimenti ai confini mentre Marzia Bona, in una sua intervista a Nikola Kovačević, ha approfondito la vicenda di una famiglia siriana trasportata e poi abbandonata dalle forze di polizia in Serbia nel mezzo di un bosco a -11 gradi.

In settimana poi un approfondimento su rifugiati ed inserimento nel mondo del lavoro in Europa e un altro su rifugiati e lavoro minorile in Turchia; un aggiornamento sul cosiddetto “Caso Savamala” in Serbia; un reportage sulle bimbe mai nate della Georgia ed un'analisi sulla Turchia, paese spaccato in due tra “traditori” ed “eroi”. Buona lettura!

Bloc-notes: Lo sviluppo urbano di Istanbul a portata di clic; Il caso Haradinaj divide anche il parlamento di Pristina

Save the date: oggi 13 gennaio l'appuntamento con OBC Transeuropa è a Genova dove promuoviamo il primo appuntamento della rassegna "Il Parlamento Europeo in città": 5 città italiane ospitano incontri tra eurodeputati, società civile e scuole per discutere del ruolo del PE nella tutela dei diritti fondamentali dentro e fuori l’Unione

Da non perdere! Sei uno studente universitario e ti interessi di affari europei? OBC Transeuropa ha istituito un premio sulla miglior tesi redatta sul Parlamento europeo. Partecipa al concorso!

12/01/2017 -