Passaggi

Centinaia di migliaia di persone, di storie, di vite in fuga dalla guerra e dalla sofferenza. Con la legittima aspirazione ad una vita migliore. Domani è la Giornata mondiale del rifugiato, indetta dall'Unhcr. All'occasione abbiamo dedicato uno speciale, su sud-est Europa e migranti.

Le vicende legate ai migranti sono di stretta attualità. In un'intervista al pastore calvinista Tibor Varga di Subotica uno sguardo oltre il muro anti-migranti che l'Ungheria vorrebbe erigere al confine con la Serbia; e poi il punto sulla Macedonia, sempre più centrale quale terra di transito per chi tenta di raggiungere l'Ue.

Inoltre in settimana gli arresti del bosgnacco Naser Orić e del kosovaro Ramush Haradinaj rispettivamente in Svizzera e in Slovenia su una richiesta di arresto internazionale per crimini di guerra da parte della Serbia; l'alluvione in Georgia; un'analisi sulle ormai prossime elezioni amministrative in Albania; un commento sul peso del movimento di Gezi Park nel successo dell'HDP alle politiche tenutesi in Turchia lo scorso 7 giugno.

Bloc-notes: Slovenia: fermato Ramush Haradinaj; Lettera ad un figlio; Migranti in Macedonia, una rotta sempre più rischiosa; Petrolio e gas in Croazia: la corsa continua

Partecipa! Il 20 giugno è NO OIL #STOPSEADRILLING. Alle iniziative di Legambiente a salvaguardia dell'Adriatico abbiamo aderito anche noi di OBC!

19/06/2015 -