Compresenze

Presidenza tripartita: solo chi conosce la Bosnia Erzegovina riesce a dare corpo a questo termine astruso. Significa che i presidenti del paese – in compresenza – sono tre, uno ciascuno per le tre maggiori comunità che lo abitano. Danijel Kovačević ci spiega, analizzando un recente documento programmatico sulla strategia di politica estera della BiH, perché tutto questo non può funzionare.

In Armenia si è recentemente passati da un sistema semi-presidenziale ad uno parlamentare. E il parlamento ha eletto un nuovo presidente, Armen Sargsyan. Finisce così il decennio della presidenza del suo omonimo ma non parente Serzh Sargsyan. Quest'ultimo però, a capo del principale partito armeno, rimane in pieno controllo della politica del paese. L'approfondimento di Marilisa Lorusso.

In settimana poi non solo compresenze ma anche onnipresenze, a partire da quella di Slobodan Milošević la cui figura continua a ritornare in una serie di bufale e luoghi comuni sulle guerre jugoslave degli anni Novanta; e poi quella del presidente azero Ilham Aliyev che l'11 aprile scorso ha ottenuto, in elezioni farsa, il suo quarto mandato. Buona lettura!

Bloc-notes: Šešelj: condannato in appello, ma non per crimini in Croazia e Bosnia Erzegovina; Azerbaijan, le presidenziali farsa; Summit UE-Balcani occidentali a Sofia: fiasco annunciato?

Save the date! Il prossimo 2 maggio a Milano OBCT promuove il seminario "Lobbying civico e attivismo in Europa", strumenti e tecniche per rendere incisiva la società civile in Europa

13/04/2018 -