Interviste

Kosovo: sfidare l’omofobia

19/03/2013 -  Francesco Gradari

“Challenging Homophobia” è il titolo del primo progetto europeo per la tutela e la promozione dei diritti delle persone LGBT in Kosovo. Nasce per sostenere una comunità LGBT in crescita, ma intimorita da episodi di violenza tollerati dalle istituzioni. Ne parliamo con Simon Maljevac dell’organizzazione Legebitra, promotore dell’iniziativa

Di chi sono i media albanesi?

18/03/2013 -  Marjola Rukaj

Tra pressioni politiche e capitalismo selvaggio, fare il giornalista in Albania è un mestiere difficile. Lo racconta Axel Kronholm, giornalista finlandese che ha dedicato la sua tesi di laurea alla libertà di stampa nel paese

La doppia assenza dei migranti albanesi in Grecia

11/03/2013 -  Marjola Rukaj

Dove seppellire i propri cari? Dove vivere una volta anziani? L'antropologa Gerda Dalipaj studia la comunità albanese immigrata in Grecia e il suo senso di "dimora". L'abbiamo incontrata

Israele-Turchia: prove di normalizzazione

25/02/2013 -  Alberto Tetta Tel Aviv

Turchia e Israele hanno congelato le relazioni bilaterali nel 2010, in seguito all'attacco alla Mavi Marmara, e dopo un progressivo peggioramento dei rapporti. Il dialogo tra i due paesi, sostiene però Gallia Lindenstrauss, ricercatrice presso l’Institute for National Security Studies di Tel Aviv, non si è mai interrotto, e potrebbe portare presto ad una normalizzazione. Nostra intervista

L’ultimo eretico dell’Impero

25/02/2013 -  Massimiliano Di Pasquale

Vasile Ernu, scrittore e filosofo romeno ci racconta il suo ultimo romanzo, “Gli ultimi eretici dell’Impero” dove l'eretico è colui che solleva interrogativi e mette in dubbio le zone del potere, lì dove nessuno osa, né ha il coraggio di osare

Albania: viaggio tra i rifiuti

22/02/2013 -  Gerarta Zheji Ballo Tirana

Oggi in Albania la raccolta differenziata non è stata ancora avviata. Eppure su tutto il territorio nazionale sono sorti negli ultimi anni molti stabilimenti di smaltimento e riciclo. Per capirne di più abbiamo incontrato Blendi Kajsiu, professore presso l'Università di Tirana

La rabbia civile di Danis Tanović

15/02/2013 -  Nicola Falcinella Berlino

Si chiude domani la 63esima Berlinale. E tra i premiati potrebbe esserci il bosniaco Danis Tanović, con una storia che racconta il dramma di una famiglia rom bosniaca. Lo abbiamo incontrato a Berlino

Albania e censimento 2011: di che religione sei?

04/02/2013 -  Marjola Rukaj

Nel 2011, in Albania, il nuovo censimento ha fornito dati più attuali sulle identità religiose del paese. Le nuove cifre raccontate in un'intervista a Cecilie Endresen

Albania: la rinascita nazionalista

29/01/2013 -  Marjola Rukaj

Per la prima volta nella storia recente dell'Albania il nazionalismo estremo ha una sua rappresentanza politica: l'Alleanza Rossonera. Un'intervista all'antropologa Armanda Kodra

Mostar 28 gennaio 1994: uccisi tre inviati Rai

28/01/2013 -  Nicole Corritore

Nel gennaio del 1994 Marco Luchetta, Dario D'Angelo e Alessandro Ota vengono uccisi a Mostar da una granata. I tre inviati RAI dovevano realizzare uno speciale sui bambini vittime della guerra in ex-Jugoslavia. Un'intervista a Daniela Schifani, moglie di Marco

Cecenia: la guerra, il male, la memoria

25/01/2013 -  Agnese Riva

Majnat Kurbanova è una giornalista e scrittrice cecena che da anni collabora con Osservatorio. Agnese Riva le ha dedicato un'appassionata tesi di laurea, con lunghe interviste e traduzioni dei suoi scritti. Estratto di una conversazione con l'autrice sui grandi temi della guerra

Ognjen Spahić: letteratura senza recinzioni

11/01/2013 -  Nicole Corritore

Il successo di "I figli di Hansen", ultimo libro di Ognjen Spahić, scrittore montenegrino, ha sorpreso anche l'autore. E' la storia delle persone rinchiuse, in Romania, in quello che era ormai l'ultimo lebbrosario d'Europa. Un'intervista

L'Adriatico ci chiama

09/01/2013 -  Matteo Tacconi

Cosa pensiamo di quelle nazioni con cui condividiamo il “mare dell'intimità”, mare di scambi, commerci, sincretismi culturali, guerre, esodi, trasformazioni epocali? Un'intervista a Alessandro Leogrande, autore dell'e-book Adriatico

Mustafa Akyol: l'AKP non è troppo islamico, è troppo turco

02/01/2013 -  Francesco Martino Sofia

Dopo dieci anni al potere in Turchia, l'AKP di Erdoğan ha ancora un potenziale riformatore ma sta divenendo sempre più rigido sulle proprie posizioni. La questione – argomenta il politologo Mustafa Akyol – ha più a che fare con la tradizione del potere autoritario in Turchia piuttosto che con l'islamismo

Elma Tataragić, ottimista nonostante tutto

28/12/2012 -  Jelena Škuletić

Il film Snijeg (neve) è una sorta di metafora delle difficoltà della Bosnia Erzegovina, un paese dove è importante non perdere l’ottimismo. Ne abbiamo parlato con la sceneggiatrice Elma Tataragić

Alisa Ganieva, se il Caucaso si separasse dalla Russia

27/12/2012 -  Maria Elena Murdaca

Alisa Ganieva è una scrittrice daghestana, autrice di "Salam, Dalgat", recentemente pubblicato in Italia. Attiva sulla scena letteraria russa, la Ganieva cerca di superare gli stereotipi reciproci tra russi e persone provenienti dal Caucaso del nord. E nel suo nuovo romanzo prova a immaginare cosa succederebbe se improvvisamente il Caucaso si separasse dalla Russia. Un'intervista

Nel tempo perduto di Şule Gürbüz

17/12/2012 -  Fazıla Mat Istanbul

Non è un eremita, ma in altri tempi avrebbe potuto esserlo. Fa un mestiere fuori dal tempo: ripara gli orologi dei palazzi Ottomani. Si chiama Şule Gürbüz, è l’unica donna al mondo esperta di orologi meccanici ed autrice di due raccolte di racconti che sono dei piccoli gioielli della letteratura turca contemporanea: Zamanın Farkında (Consapevole del tempo, 2011) e Coşkuyla Ölmek, (Morire con entusiasmo 2012)

I pranzi di famiglia di Dana Budisavljević

10/12/2012 -  Jelena Škuletić Firenze

E' stata una delle rivelazioni del Balkan Florence Express, il festival dedicato al cinema del sud est Europa recentemente svoltosi a Firenze. Dana Budisavljević, autrice di Family meals, racconta se stessa e la società croata attraverso la lente del desco famigliare. Intervista

Elezioni in Romania: poche soprese

06/12/2012 -  Daniela Mogavero

Il 9 dicembre la Romania vota per le politiche. Per l'analista Alexandru Radu vincerà l'attuale premier Ponta, probabilmente con la maggioranza assoluta. E il conflitto istituzionale con il presidente Băsescu continuerà. Unica novità: l'ascesa del populista Diaconescu

Centri anti-violenza in Kosovo: un amaro 25 novembre

05/12/2012 -  Francesco Gradari

Il mese scorso è stata celebrata la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Quest'anno la ricorrenza è coincisa in Kosovo con un momento critico per i centri che si occupano di lotta alla violenza di genere e di sostegno alle vittime. Ne parliamo con Naime Sherifi, presidentessa della Kosovo Shelter Coalition

Serbia: privatizzazioni, profittatori e società civile

30/11/2012 -  Tijana Morača Belgrado

Sempre più spesso, quando si parla di privatizzazioni in Serbia, le si accosta a corruzione e malaffare. Un processo iniziato sul finire degli anni '80 e che ha coivolto centinaia di migliaia di lavoratori. Ma del quale mai si occupa la società civile. Ne parliamo con Ivan Zlatić, attivista del Movimento per la libertà

La Bosnia Erzegovina, un paese in coma

13/11/2012 -  Massimo Moratti

Istituzioni bloccate, ingovernabilità, spartizione del potere a scapito dell'interesse dei cittadini. La Bosnia Erzegovina oggi non è solo un paese fermo, è la democrazia stessa ad essere in pericolo. Ne parliamo con il giornalista e analista politico Almir Terzić

L'esilio di Finci

12/11/2012 -  Božidar Stanišić

Sarajevo, la guerra, la pace e l'esilio nelle parole del filosofo bosniaco Predrag Finci, residente a Londra e recentemente ospite in Italia per un convegno

La nave dolce

07/11/2012 -  Nicola Falcinella

Esce l'8 novembre nelle sale italiane il documentario "La nave dolce". La vicenda della nave Vlora, arrivata a Bari l'8 agosto del 1991, raccontata da Daniele Vicari. Un'intervista al regista

Montenegro, un paese da cambiare

06/11/2012 -  Francesco Martino Podgorica

Da 23 anni non ha mai visto un cambio di governo, è soffocato da corruzione e criminalità organizzata. E' per cambiare questo Montenegro che lotta Vanja Ćalović, direttrice dell'ong MANS. Le elezioni del 14 ottobre aprono spazi al cambiamento, ma bisogna fare di più, UE compresa. Nostra intervista

L'ottimista confuso

31/10/2012 -  Giuliano Geri

E' uno degli scrittori serbi più famosi. Il suo romanzo d'esordio, Sottocoperta, vinse nel 1994 il prestigioso premio NIN. Oggi, Vladimir Arsenijević è un intellettuale che crede nel concetto di jugosfera e lo dimostra in prima persona. Nostra intervista

Montenegro, è ora di pensare positivo

24/10/2012 -  Francesco Martino Ulcinj

E' la rivelazione della recente tornata elettorale. In pochi mesi "Pozitivna Crna Gora" è diventato un partito ed ha ottenuto 7 seggi al parlamento montenegrino. I suoi elettori sono in prevalenza giovani. Nostra intervista con Dritan Abazović, membro della presidenza del partito, editorialista e politologo

Vetevendosje: no al dialogo con la Serbia, sì all'Albania

23/10/2012 -  Jacopo Corsini

Visar Ymeri è il presidente del gruppo parlamentare di Vetevendosje! presso l'Assemblea del Kosovo. Lo abbiamo intervistato poco prima delle proteste di piazza con cui Vetëvendosje ha manifestato contro l'incontro, a Bruxelles, tra il premier kosovaro Hashim Thaci e quello serbo, Ivica Dačić

Montenegro, più potere alle minoranze

22/10/2012 -  Francesco Martino Ulcinj

Dopo le parlamentari della scorsa settimana il futuro politico del Montenegro dipende dai partiti delle minoranze. Probabile, ma non certa, la collaborazione con la maggioranza uscente, guidata dal DPS di Đukanović. Il nostro inviato ha intervistato Genci Nimanbegu, eletto nelle fila del partito albanese "Forca"

Azerbaijan, dipendenza da petrolio

16/10/2012 -  Francesco Martino Baku

In Azerbaijan l'industria di estrazione degli idrocarburi, petrolio e gas, continua a fare la parte del leone. Secondo l'economista Vugar Bayramov, direttore del Center for Economic and Social Development, la gestione poco oculata dei proventi e la mancanza di una strategia di sviluppo degli altri settori rischia però di sbilanciare pericolosamente l'economia del paese. Nostra intervista