Osservatorio Balcani e Caucaso da sempre dedica particolare attenzione al tema dei diritti dei migranti. Qui una serie di materiali raccolti in occasione della Giornata mondiale del rifugiato indetta dall'Unhcr per il 20 giugno

I nostri approfondimenti sul tema migrazioni:

© Tomas Ragina/Shutterstock
Jerko Bakotin  22 ottobre 2021

Gli eurodeputati socialdemocratici hanno inviato una lettera alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, chiedendo alla Commissione di avviare una procedura di infrazione contro la Croazia, la Grecia e la Polonia per violazione del diritto dell’UE nei respingimenti dei migranti

 Una scena del video prodotto da Lighthouse Reports
Giovanni Vale   |  Zagabria
12 ottobre 2021

Questa volta le violenze della polizia croata nei confronti dei migranti sono ben documentate e inequivocabili, tanto che la stessa polizia è costretta ad ammetterne la veridicità. Il ministro dell'Interno fa però spallucce e non si sente responsabile. L'UE si dice preoccupata ma fa ben poco e rischia di essere complice

Gente che passeggia a Van, Turchia - © Vlad Karavaev/Shutterstock
Claire Corrion  1 ottobre 2021

Quest'estate è stata segnata, in Turchia, da crescente insofferenza nei confronti dei richiedenti asilo provenienti dall'Afghanistan. Un'intervista alla sociologa Didem Danış

Un ritratto di Denis - foto di Luca Meola
Christian Elia  30 settembre 2021

In anteprima per i lettori di OBC Transeuropa un reportage multimediale longform che racconta la storia di Denis, minore albanese arrivato in Italia non accompagnato, e del suo ritorno a casa

La copertina del libro "Spirito libero e sangue caldo"
Martina Napolitano  27 settembre 2021

Un libro tosto e intenso. È l'autobiografia di Marianna, donna rom forte e coraggiosa, che ha scritto un diario inizialmente solo per raccontare la sua vita ai figli. Un diario poi pubblicato dalla casa editrice Ediciclo

La regista croata Tiha K. Gudac
Giovanni Vale  24 settembre 2021

"Mi chiedono 'sei pro o contro l’immigrazione?', ma la domanda non ha senso, non c’è da essere pro o contro, l’immigrazione esiste. Piuttosto, bisogna scegliere come gestirla". Un'intervista a Tiha K. Gudac, regista del documentario Žica, filo spinato

Migranti dietro il filo spinato di un campo © Ajdin Kamber/Shutterstock
Chiara Martini*  20 settembre 2021

Dal 2018 sono molte le associazioni, i movimenti internazionali dal basso e i gruppi informali che si sono attivati a sostegno delle persone in transito lungo la rotta balcanica. E sono loro a sottolineare la necessità di fare rete per contrastare la sempre più diffusa criminalizzazione delle realtà solidali con i migranti

Illustrazione che mostra molte persone viste da lontano e rade su sfondo bianco
Giovanni Vale   |  Zagabria
13 settembre 2021

"La Croazia invecchia, questo è il messaggio che il censimento ci darà. Ma questo non allarmerà il governo che si limita ad una politica da pompieri, spegnendo gli incendi". Il giorno dell'inizio del censimento generale in Croazia abbiamo intervistato il demografo Marin Strmota

Una mano passa del denaro ad un'altra
Giulia Ferrari  3 settembre 2021

Vendersi al sistema, vivere nella disillusione, emigrare o andare fuori di testa. Sono queste le opzioni che - secondo un gruppo di ricercatori - si trovano ad affrontare molti cittadini dei Balcani. Un'intervista al politologo Ljupcho Petkovski

18 agosto 2021, un aereo sulla cui fusoliera sono salite delle persone all'aeroporto di Kabul - © john smith 2021/Shutterstock
Lorela Prifti  1 settembre 2021

Sono arrivati a Tirana nella notte tra venerdì e sabato. Sono i primi 121 rifugiati afgani arrivati in Albania a seguito del ritiro internazionale dall'Afghanistan

Persone in attesa a Kabul 18 agosto 2021 © john smith 2021/Shutterstock
Nicole Corritore  25 agosto 2021

Le immagini dei civili stipati all'aeroporto di Kabul in cerca di salvezza hanno colpito l'opinione pubblica europea che si chiede come poter aiutare. In Croazia una risposta concreta arriva da chi da anni si occupa di richiedenti asilo, in maggioranza afghani

Migranti in rotta verso Edirne © IV. andromeda/Shutterstock
Filippo Cicciù   |  Istanbul
23 agosto 2021

In Turchia le recenti violenze nei confronti di siriani nel quartiere di Altındağ, in provincia di Ankara, hanno fatto salire il termometro dell'intolleranza. Le nuove migrazioni provenienti dall'Afghanistan potrebbero peggiorare la situazione

Migranti al confine tra Turchia e Grecia (Huseyin Aldemir/Shutterstock)
Nicole Corritore  23 luglio 2021

Detenuti illegalmente, maltrattati, respinti con la violenza: il rapporto di Amnesty International "Greece: Violence, lies and pushbacks" denuncia ancora una volta gravi violazioni dei diritti dei migranti in Grecia. Un'intervista ad Adriana Tidona, ricercatrice dell'ufficio Europa di Amnesty

Pattugliamento al confine - © Valentina Petrov/Shutterstock
Giulia BassettoRossella Vignola  16 luglio 2021

Pubblicato il rapporto del Parlamento europeo sull'operato di Frontex e le violazioni dei diritti dei migranti. Numerose le problematiche riscontrate

Massimo Moratti (foto Amnesty International)
Toni Gabrić  11 giugno 2021

Qual è l’atteggiamento della Croazia e dell’Unione europea nei confronti di migranti e rifugiati intrappolati alle frontiere esterne dell’UE? Lo spiega nel dettaglio Massimo Moratti, vice direttore dell’ufficio per l’Europa di Amnesty International

Il reportage

Sulle tracce di Mussa Khan

Mesi, anni, sempre in movimento. Respinti, invisibili, ai margini. E' questo il destino dei muhajirin afgani, alla tenace ricerca del sogno chiamato "Europa". Da oggi, con le puntate del blog "Mussa Khan", raccontiamo la loro odissea, attraverso Turchia, Grecia e Italia, fino alla stazione Ostiense di Roma

Il documentario
La galleria fotografica

Dopo la fuga - Valeria Scrilatti

Dopo la fuga dalle guerre degli anni '90 risiedono ancora in campi collettivi o baracche. Per loro la riconquista della stabilità inizia dalla dimensione domestica: il sogno della casa esprime l’ambizione di una vita normale. Un fotoreportage realizzato in Serbia da Valeria Scrilatti

Il muro

Bulgaria: ecco il muro anti-immigrazione

Il governo di Sofia ha presentato la "barriera tecnica" sul confine bulgaro-turco: 30 chilometri di rete e filo spinato che dovrebbero contenere il flusso di rifugiati e richiedenti asilo che dall'estate scorsa ha drammaticamente messo in crisi le capacità di reazione della Bulgaria. 

L'audio:

La grande muraglia europea

In queste ore si parla dell’ennesimo muro antimigranti che l'Europa vuole costruire, in Ungheria. "Nulla di nuovo – dice Francesco Martino, di OBC a Radio Beckwith Evangelica – muri simili sono già stati costruiti dalla Grecia e dalla Bulgaria" (18 giugno 2015)