Nicole Corritore ita eng bhs

Nicole Corritore  - giornalista e addetta stampa

Tra il 1992 e il 2000 ha operato in Croazia e Bosnia Erzegovina in progetti di cooperazione internazionale e decentrata. Dal 1992 al 1996 ha collaborato con la redazione esteri di Radio Popolare network . Scrive di questioni ambientali, cooperazione internazionale e diritti umani. Giornalista professionista, gestisce i rapporti con la stampa italiana e sud-est europea, gli uffici stampa di Enti locali, ONG, associazioni e altre istituzioni. Parla correntemente serbo, croato e bosniaco. Lavora a Osservatorio dal 2001.


Articoli di Nicole Corritore

Con Radio Radicale, contro tagli e bavagli

24/05/2019

I tagli al fondo del pluralismo nell’editoria hanno spinto la FNSI ad avviare la campagna "No tagli, no bavagli!". Il 28 maggio a Roma si terrà un presidio davanti a Montecitorio, per chiedere che in Parlamento si avvii la discussione sugli emendamenti a sostegno di Radio Radicale e altre testate colpite dai tagli

Lo specchio di noi, Balcani d’Europa

16/05/2019

Ultimi appuntamenti a Formigine e a Maranello per la rassegna “Lo specchio di noi _ Balcani d’Europa” a cura di Roberta Biagiarelli, promossa dall'Associazione Magazzini San Pietro e Babelia & C. La proiezione del documentario "Alla ricerca di Europa", realizzato lungo il Mediterraneo da Piero Tassinari e Paolo Rumiz, e un incontro su calcio e nazionalismo con Gigi Riva giornalista per lungo tempo inviato nei Balcani

Uranio impoverito: colpa di stato

06/05/2019 -  Nicole Corritore

Ancora due vittime tra i militari italiani che hanno partecipato a missioni nei Balcani ed esposti all'uranio impoverito. Secondo l'Osservatorio Militare, ad oggi sono 366 i morti e 7.500 i malati. Ora anche la Serbia ha istituito una commissione di indagine

Ivo Atlija, l'etica della testimonianza

23/04/2019 -  Nicole Corritore

Ivo Atlija è uno dei superstiti del massacro avvenuto a Briševo nel 1992 in Bosnia Erzegovina ed ha testimoniato in diversi processi tenutisi al Tribunale dell’Aja. Lo abbiamo intervistato

R!soluzioni. Contare i conflitti, raccontare la pace

25/02/2019

Ripartono le attività della Scuola di Pace di Senigallia dal titolo "R!soluzioni. Contare i conflitti, raccontare la pace". Tra i vari incontri previsti il 22 marzo Nicole Corritore di OBCT e Silvia Maraone di Ipsia proporranno una riflessione dal titolo “La rotta dei Balcani, sfida per l’Europa”

Bambini di Bjelave: madre e figlio si ritrovano

30/10/2018 -  Nicole Corritore

Amer è uno dei 46 bambini dell'orfanotrofio di Bjelave portati via dall'assedio di Sarajevo nel luglio 1992 per essere accolti a Milano. Alla fine della guerra invece che rientrare in patria, nonostante i genitori in vita, viene dato in adozione. Dopo 26 anni, la sua ricerca della madre biologica si è finalmente conclusa

Bosnia Erzegovina: proteste dei cittadini e marce dei migranti

23/10/2018 -  Nicole Corritore

Manifestazioni di protesta dei cittadini, colonne di migranti che si incamminano verso il confine con la Croazia: a Bihać e Velika Kladuša, uno degli attuali punti di passaggio della rotta balcanica, la situazione sta diventando ogni giorno più difficile. Un'intervista a Silvia Maraone di Ipsia, che sta seguendo la situazione sul campo

Bambini di Bjelave: la storia di Amer e Alen

02/10/2018 -  Nicole Corritore

Kenan e Haris Hasanagić hanno cercato per anni tracce di Amer e Alen Ljuša, i due cugini che nel 1992 partirono da Sarajevo per essere accolti in Italia assieme ad altri bambini dell'orfanotrofio di Bjelave. Invece di essere riportati in Bosnia alla fine della guerra, vennero dati in adozione. Si sono ritrovati l'estate scorsa, con l'aiuto di OBCT. L'intervista a Kenan Hasanagić

I bambini di Bjelave: alla ricerca di Sedina

21/09/2018 -  Nicole Corritore

Continua la nostra inchiesta sul drammatico caso dei 46 bambini dell'orfanotrofio di Bjelave, a Sarajevo. La seconda parte di un'intervista all'attivista per i diritti umani Jagoda Savić, che dal 2000 si sta occupando del caso

I bambini di Bjelave: un caso ancora aperto

12/09/2018 -  Nicole Corritore

Durante l'assedio 46 bambini dell'orfanotrofio di Sarajevo vennero accolti in Italia. Non tutti erano orfani e nonostante questo, non sono stati rimpatriati ma dati in adozione. Alcuni dei genitori biologici li hanno cercati per anni. Un'intervista all'attivista per i diritti umani Jagoda Savić, che dal 2000 si sta occupando del caso