Articoli di Gilda Lyghounis

Un voto contro i fantasmi del passato

10/12/2009 -  Gilda Lyghounis Trento

La comunità rumena in Trentino Alto Adige ha contribuito alla riconferma del liberal-democratico Băsescu. Osservatorio Balcani e Caucaso era davanti al seggio allestito a Trento, a raccogliere le storie di chi votava

Tra archeologia e diplomazia

20/11/2009 -  Gilda Lyghounis

I ripetuti tagli alla Cultura da parte del governo italiano rischiano di far chiudere la storica Scuola archeologica italiana di Atene, che quest'anno festeggia il suo centenario. In Trentino il suo fondatore, il roveretano Federico Halbherr, viene ricordato con una mostra al Museo civico di Rovereto

Al caffè con Papandreu

26/10/2009 -  Gilda Lyghounis

La sua prima visita all'estero dopo essere stato eletto? In Turchia, rompendo con la tradizione che voleva i neopremier greci visitare, come primo passo, Cipro. Papandreu apre alla Turchia e in un bar greco di Smirne non si parla d'altro

Buongiorno George

06/10/2009 -  Gilda Lyghounis

Non lo chiameranno più ''Georgakis'' (''Giorgino''). L'ultimo esponente della dinastia politica dei Papandreu ha dominato la tornata elettorale in Grecia dello scorso 4 ottobre. I socialisti hanno ora la maggioranza assoluta in parlamento e si apprestano a governare

La Grecia in crisi

10/09/2009 -  Gilda Lyghounis

E' crisi politica in Grecia. Il premier Karamanlis annuncia le elezioni anticipate per il 4 ottobre prossimo. Nonostante i sondaggi diano i socialisti del Pasok in vantaggio di qualche punto, il premier greco è disposto a rischiare il tutto per tutto

Lo scoglio dell' immigrazione

11/08/2009 -  Gilda Lyghounis

Farmakonisi, uno scoglio nel mezzo dell'Egeo dove duemila anni fa Giulio Cesare fu prigioniero dei pirati. Oggi, l'isolotto disabitato è luogo di approdo degli immigrati clandestini prima che vengano trasferiti nei sovraffollati centri di accoglienza greci

La Grecia va a sinistra

09/06/2009 -  Gilda Lyghounis

In controtendenza rispetto alla maggioranza dei paesi europei che hanno votato per l'europarlamento, la Grecia guarda a sinistra. Il partito del premier Karamanlis perde quasi nove punti percentuali rispetto alle precedenti elezioni. I socialisti di Papandreu diventano il primo partito nel paese

Erin Brockovich in Grecia

15/05/2009 -  Gilda Lyghounis

Erin Brockovich è arrivata in Grecia per salvare il fiume Asopo, contaminato con altissimi livelli di cromo esavalente, lo stesso metallo pesante contro cui l'avvocato americano aveva combattuto anni fa in California

La tenacia di Konstantina

06/03/2009 -  Gilda Lyghounis

Sette anni fa è arrivata in Grecia, da immigrata. Da allora si è battuta per i diritti delle ''schiave moderne'', le addette delle pulizie. Sino ad un drammatico tentativo di non farla parlare mai più. E' Konstantina Kuneva il simbolo dell'8 marzo in Grecia

L'Olympic come l'Alitalia

17/02/2009 -  Gilda Lyghounis

Era la creatura prediletta di Onassis: l'Olympic airways, compagnia di stato greca. Coperta dai debiti non si è ripresa neppure dopo ingenti iniezioni di danaro pubblico. Ora l'ultimatum di Bruxelles: o la vendita ai privati o la chiusura

La piazza e le riforme

16/01/2009 -  Gilda Lyghounis

Di fronte alle continue dimostrazioni di piazza il premier greco Kostas Karamanlis ha risposto con un rimpasto di governo e la promessa di una serie di riforme. ''Il ministro dell'Educazione blandirà studenti e famiglie, quello degli Interni picchierà", riassume sarcasticamente l'autorevole quotidiano To Vima

Immigrati sotto esame

02/01/2009 -  Gilda Lyghounis

Un test di cultura e lingua greca. Per accedere ad un'università di Atene? No, per ottenere un permesso di soggiorno. Ma i media locali si chiedono se lo stesso primo ministro della Grecia passerebbe quest'impegnativo esame

La bomba sociale

12/12/2008 -  Gilda Lyghounis

"La gente è esasperata. Se non fosse stata la morte di un adolescente, la miccia sarebbe stata un'altra. Ma la bomba sociale sarebbe comunque scoppiata.". Così sintetizza gli attuali disordini che sconvolgono la Grecia lo scrittore Nikos Themelis. Nostra intervista

La Grecia in rivolta

10/12/2008 -  Gilda Lyghounis

La tragica morte di Alexandros Grigoropulos, il 15enne ucciso dalla polizia sabato scorso, ha fatto da detonatore alla delusione generalizzata dei greci verso uno stato che negli ultimi quattro anni ha accumulato un'impressionante serie di scandali

Le vere lesbiche siamo noi

26/11/2008 -  Gilda Lyghounis

Dall'isola di Lesbo è partita una battaglia finita in tribunale al grido "le uniche vere lesbiche siamo noi, abitanti di quest'isola". Dichiarano di non avere alcun intento omofobico ma solo di protezione del copyright sul nome. Per le attiviste omosessuali greche si tratta invece di un'assurdità

Obama per Cipro

14/11/2008 -  Gilda Lyghounis

Il neoeletto presidente americano Barack Obama ha espresso più di un parere sull'annosa questione di Cipro. Ancora prima che venisse eletto aveva dichiarato la necessità di una soluzione politica negoziata per l'isola divisa. Che sia la volta buona?

Sotto la soglia

08/10/2008 -  Gilda Lyghounis

I lavoratori e le lavoratrici greche sono a ''rischio indigenza''. Secondo recenti statistiche Ue la Grecia presenta, in Europa, il più alto numero di persone con introiti al di sotto del 60% del reddito medio nazionale. E quest'autunno di crisi economica mondiale non è certo confortante

La guerra dei francobolli

26/09/2008 -  Gilda Lyghounis

Prosegue l'estenuante disputa tra Atene e Skopje sul nome "Macedonia", che assume ogni giorno di più risvolti da teatro dell'assurdo. Ormai si combatte anche a colpi di timbri e francobolli, e tra le parti diventa impossibile non solo il dialogo politico, ma anche quello epistolare

La lingua della pace

12/09/2008 -  Gilda Lyghounis

Avviati i primi negoziati ufficiali, sotto l'egida dell'Onu, tra il presidente greco-cipriota Dimitri Christofias e l'omologo turco-cipriota Mehmet Alì Talat. La strada è lunga e difficile, ma la "lingua della pace" potrebbe sortire un dialogo produttivo

Strappo all'ombra di Lisbona

20/06/2008 -  Gilda Lyghounis

In piena crisi di consensi, il partito socialista greco 'Pasok' propone un referendum sul Trattato di Lisbona. Kostas Simitis, ex premier e fondatore del partito, è profondamente contrario. Il capo dell'opposizione e leader del Pasok, George Papandreu, decide allora di espellerlo