Articoli di Indrit Maraku

Albania: referendum anti-monnezza?

17/11/2011 -  Indrit Maraku

Una controversa legge sulla “gestione dei rifiuti” è passata lo scorso 3 novembre al parlamento albanese. Il capo dello Stato l’aveva bocciata in prima istanza, l’opposizione socialista e le organizzazioni ambientaliste denunciano la possibilità concreta di ricevere rifiuti da altri Paesi, Italia in primis. Mobilitazione per un referendum abrogativo

Lavitola-Frattini-Meta, il triangolo visto dall'Albania

24/10/2011 -  Indrit Maraku

Come hanno interpretato i media albanesi la vicenda che ha visto recentemente coinvolti l'ex ministro degli Esteri albanese Meta, il suo omologo italiano Frattini e l'ex direttore de "L'Avanti!" Valter Lavitola? Un nostro approfondimento

Crisi in Albania, l’Ue presenta il conto

06/10/2011 -  Indrit Maraku

A giorni sarà pubblicato il rapporto semestrale della Commissione europea sui progressi compiuti dai Paesi dei Balcani occidentali. L'emittente albanese Top Channel è entrata in possesso del rapporto e ha anticipato la bocciatura di Tirana

Triangolazioni tragicomiche: Basescu-Kosovo-Albania

14/07/2011 -  Indrit Maraku

Una notizia falsa, pubblicata su un sito italiano, rimbalza oltre Adriatico, viene amplificata dai media kosovari ed albanesi ed apre un caso diplomatico tra Albania e Romania. Una nostra ricostruzione

Albania: diplomazia della censura

19/04/2011 -  Indrit Maraku

A seguito di un editoriale al vetriolo sull'ambasciatore USA in Albania l'ambasciata statunitense interrompe tutti i contatti con il quotidiano Shekulli, il principale del Paese. Il caporedattore Adrian Thano parla di decisione "che ricorda altri tempi". Un nostro approfondimento

Ultimatum a Berisha

26/11/2009 -  Indrit Maraku

I socialisti albanesi non solo stanno boicottando il parlamento, ora scendono anche in piazza. Contestano le ultime elezioni, a loro dire caratterizzate da numerosi brogli. E il loro leader, Edi Rama, lancia un ultimatum al premier Berisha

Regressione

17/11/2009 -  Indrit Maraku

Per Reporter senza frontiere la libertà di stampa in Albania è in piena regressione. Monopolio di grandi gruppi industriali, assenza contesto legale d'esercizio della professione, pressioni del potere politico, la vita dei giornalisti albanesi è difficile. Se poi sono gli stessi colleghi a giustificare le botte...

Albania, tra nucleare e carbone

11/05/2009 -  Indrit Maraku

L'Albania come superpotenza energetica dei Balcani? È l'idea del premier albanese Sali Berisha, che cerca di realizzare progetti energetici con l'aiuto della Croazia e dell'Italia: dal nucleare al carbone

Musulmani ad alta tensione

06/04/2009 -  Indrit Maraku

All'indomani della riconferma di Selim Muca alla guida della comunità musulmana dell'Albania accuse nei suoi confronti di irregolarità nelle elezioni interne, speculazioni sugli immobili della comunità e promesse mancate. Lui taccia i detrattori di estremismo

Usa e Ue bocciano Berisha

06/03/2009 -  Indrit Maraku

Entro giugno, prima delle prossime elezioni politiche, il premier albanese Berisha intende presentare la candidatura all'Unione europea. Ma Bruxelles boccia l'idea, meglio aspettare. Critiche su corruzione e indebite interferenze del governo da parte del Dipartimento di Stato Usa

Valona insorge contro l'italiana Petrolifera

29/04/2008 -  Indrit Maraku

I cittadini di Valona protestano contro la costruzione di una termocentrale e di un terminal per prodotti petroliferi nella baia di Valona. La polizia arresta i manifestanti. La testimonianza di uno di loro racconta di gravi violazioni dei diritti umani

Una tragedia annunciata

17/03/2008 -  Indrit Maraku

L'inferno che si è scatenato sabato scorso alle porte di Tirana ha tutti i contorni di una tragedia annunciata. Non è la prima volta infatti che esplode un deposito di munizioni. La cronaca dell'accaduto

La triplice sconfitta di Berisha

26/02/2007 -  Indrit Maraku

Non sono ancora arrivati tutti i risultati definitivi della tornata per le amministrative albanesi, tenutesi il 18 febbraio scorso, tuttavia i dati a disposizione confermano la vittoria dell'opposizione in 9 dei 12 capoluoghi di provincia

Amministrative albanesi: vince il caos

19/02/2007 -  Indrit Maraku

Il caos è il vero vincitore delle elezioni amministrative albanesi. Seggi aperti oltre l'orario ufficiale di chiusura, irregolarità e conflitti interni alle commissioni elettorali. Nessun dato provvisorio

Albania, l'opposizione boicotta le amministrative

18/12/2006 -  Indrit Maraku

Il braccio di ferro tra governo e opposizione rischia di far saltare le elezioni amministrative albanesi fissate per il prossimo 20 gennaio. Mentre Berisha procede a testa bassa, salgono le preoccupazioni sul fronte internazionale

Albania, lezioni di indipendenza istituzionale

24/10/2006 -  Indrit Maraku

Braccio di ferro tra il governo e il presidente della Repubblica per la destituzione del procuratore generale. Moisiu boccia la richiesta di destituzione. Gli analisti locali apprezzano il rispetto della costituzione e dell'indipendenza delle istituzioni

Albania: tutto a 1 euro

24/08/2006 -  Indrit Maraku

Il premier albanese Sali Berisha lancia una nuova iniziativa con l'intento rendere più appetibile il paese agli investitori. Una proposta accolta con molto scetticismo dagli esperti e dai media

Albania-UE: siglata la grande sfida

21/06/2006 -  Indrit Maraku

Festeggia l'Albania per la firma dell'Accordo di associazione e stabilizzazione con l'UE, ma secondo gli analisti la vera sfida - attuare le necessarie riforme - è appena iniziata

Albania, il marcio della corruzione

14/06/2006 -  Indrit Maraku

Un sondaggio finanziato da USAID rileva quali, secondo l'opinione pubblica albanese, sono i settori in cui è maggiormente presente la corruzione. Tre funzionari dello stato vengono arrestati, il premier invita cittadini e opposizione a far fronte al problema

Tirana e Pechino ai ferri corti

23/05/2006 -  Indrit Maraku

L'accoglienza da parte dell'Albania di cinque ex-detenuti di Guantanamo provenienti da una regione musulmana della Cina sta scatenando una crisi diplomatica tra Tirana e Pechino. Le possibili ripercussioni