Articoli di Elvira Jukić Mujkić

Bosnia Erzegovina, fanalino di coda per i vaccini anti Covid 19

21/01/2021 -  Elvira Jukić Mujkić Sarajevo

A causa della complicata struttura statale e dei politici irresponsabili, la Bosnia Erzegovina è rimasta indietro rispetto ai suoi vicini sull’avvio della campagna vaccinale. Mentre le autorità stanno convincendo i cittadini che i vaccini stanno arrivando, non sono ancora in grado di confermare quanti ne arriveranno e quando

Elezioni a Mostar: 12 anni dopo, finalmente il voto

22/12/2020 -  Elvira Jukić Mujkić

Dopo 12 anni senza voto, a Mostar domenica si è tornati alle urne per le amministrative. Si sono riaffermati i partiti etno-nazionali HDZ e SDA ma gli elettori hanno gettato anche i semi di una possibile alternativa

Bosnia Erzegovina: criminali di guerra ancora visti come eroi

01/12/2020 -  Elvira Jukić Mujkić Sarajevo

Un graffito dedicato a Slobodan Praljak, suicidatosi dopo essere stato condannato per crimini di guerra dal Tribunale dell'Aja, riporta la discussione in Bosnia Erzegovina su revisionismo storico e glorificazione dei criminali come ostacolo al processo di riconciliazione

Bosnia Erzegovina, venticinque anni dopo gli Accordi di Dayton

23/11/2020 -  Elvira Jukić-Mujkić Sarajevo

Ricorre in questo periodo il venticinquennale dell'Accordo di Dayton con il quale si pose fine alla guerra in Bosnia Erzegovina. Quell'accordo fu un successo? Secondo alcuni analisti sì, ha evitato per questo quarto di secolo che ci fosse la guerra. Ciò non significa però che la Bosnia stessa sia un paese di successo

Amministrative in Bosnia Erzegovina: un voto per il cambiamento

17/11/2020 -  Elvira Jukić-Mujkić Sarajevo

Nonostante la difficile situazione legata alla pandemia, c'è aria di cambiamento in Bosnia Erzegovina. Le amministrative di domenica 15 novembre hanno consegnato all'opposizione varie città comprese Sarajevo e Banja Luka

Dragan Bursać: “Non denuncio più le minacce ricevute”

28/01/2020 -  Elvira Jukić - Mujkić Sarajevo

Il giornalista bosniaco Dragan Bursać si è arreso: ha deciso di non sporgere più denuncia per le minacce di morte ricevute. Ne ha già sporte una quindicina e non è cambiato nulla. La vita difficile di un giornalista nel mirino