Home / aree / Serbia / Lunedì storico per la borsa di Belgrado

Lunedì storico per la borsa di Belgrado

ita


Lunedì storico per la borsa di Belgrado

L'esito delle elezioni politiche serbe ha fatto registrare un record storico di rialzo per la borsa di Belgrado. Un segnale positivo per la normalizzazione del mercato serbo, ma tutto potrebbe dipendere da chi assumerà l'incarico per governare il Paese

Di V. Arsenić, 13 maggio 2008, Politika , (titolo orig. «Историјски скок акција на берзи»)
Traduzione a cura della redazione di Osservatorio sui Balcani

Il giorno dopo le elezioni politiche, gli indici della borsa di Belgrado hanno registrato il maggiore rialzo da quando è in vigore il sistema di misurazione. Il prezzo delle azioni, i due indici di misurazione, gli scambi e il volume delle transazioni hanno fatto un balzo da record rispetto allo scorso venerdì, fatto che potrebbe essere, a seconda della coalizione che andrà al governo, l'annuncio di un definitivo miglioramento del locale mercato di capitali. Inoltre, gli economisti preannunciano che il dinaro oggi si rinforzerà, e che l'euro varrà circa 82,4 dinari.

In concreto, negli scambi in cui hanno dominato gli investitori locali, delle 126 serie di azioni addirittura 70 sono cresciute di prezzo, mentre 14 sono diminuite, cosa che ha influito enormemente anche sul valore dei due indici di misurazione.

Pertanto, l'indice delle azioni più liquide, il BELEX 15 è aumentato addirittura di 216,15 punti, pari ad un significativo 12,93% sui 1.888,17 punti.

Anche l'indice composito di 100 azioni selezionate, il BELEXline, ha avuto lo stesso andamento, segnando un rialzo di 302,26 punti, pari al 10,37 % sui 3.215,77 punti.

Nello scambio del valore di 858,1 milioni di dinari, calcolato in 10,2 milioni di euro, che è dell'8,15% più alto dello scorso venerdì, gli investitori stranieri hanno avuto una quota pari al 21,52%.

Nello scambio di azioni gli stranieri hanno avuto una quota del 21,54%, mentre nello scambio delle obbligazioni del 15,52%. Nella vendita delle azioni, gli investitori stranieri hanno avuto una quota del 17,98%, mentre nell'acquisto una quota del 21,10%.

Lo scambio di ieri è stato realizzato in 1.496 transazioni, pari al 76,42% di aumento degli affari conclusi rispetto allo scorso venerdì.

È interessante che i titoli che hanno avuto il rialzo maggiore e la caduta maggiore sono stati scambiati in modo del tutto simbolico, ciò significa che su un piccolo campione si sono realizzati i record dei prezzi più alti e dei più bassi.

Il record di rialzo delle azioni, con un 20%, è stato registrato nei titoli della Banca di Cacak che sono saliti a 54.000, ma i proprietari a questo prezzo hanno scambiato solo un'azione.

Le più premiate sono state le azioni della Globos assicurazioni, il cui prezzo è salito del 19,85%, a 3.429 dinari, e di questo titolo sono state vendute 267 azioni.

Le azioni "Informatika" sono salite del 19,58%, a 11.000 dinari, e sono stati vendute 60 azioni, mentre le azioni della Komercijalna banka sono salite del 19,21%, balzando a 83.450 dinari, e i proprietari hanno scambiato in tutto 22 azioni.

Le azioni "Vital" sono aumentate del 19,16%, salendo a 6.350 dinari, e sono state vendute 322 azioni di questo titolo.

In modo simile sono andate anche le azioni che sono in calo, dove sono diminuite più di tutte le azioni "Energomontaza", 5,58%, a 18.800 dinari, di cui sono state vendute 54 azioni. Le azioni della "Radijator" di Zrenjanin sono cadute del 1,89%, a 883 dinari, e i proprietari hanno venduto 693 azioni.

Di un simbolico 0,13% sono scese le azioni della "Telefonija", che ieri valevano 7.790 dinari, e sono state vendute 411 azioni. Le azioni della "Intel" sono diminuite dello 0,07%, a 4.400 dinari, e sono state scambiate 21 azioni.

Anche le azioni delle tre compagnie presenti sul mercato sono aumentate.

Il record di aumento con il 10,02% è andato alle azioni "Energoprojekt holding", balzate a 2.042 dinari e nello scambio sono andate 4.080 azioni.

Con un rialzo del 9,24%, 3.061 dinari, seguono le azioni "Soja proteina" con uno scambio di 12.265 azioni, al terzo posto le azioni "Tigar" aumentate dell'8,82%, 1.579 dinari, e vendute 763 azioni.

Una giornata storica

Le aspettative di tutti gli attori della borsa di Belgrado si sono realizzate, e l'annuncio dell'esito positivo delle elezioni ha portato ad una vera e propria esplosione degli indici della borsa. Evidentemente gli investitori sono soddisfatti del futuro corso della Serbia, confidando in una maggiore sicurezza dei propri investimenti, ha detto ieri il broker della "PS broker" Nikola Cirkovic, aggiungendo che per settimane e mesi tutti gli attori della borsa si erano astenuti dal prendere qualsiasi decisione importante. "È molto probabile che gli scambi di oggi siano il punto iniziale dell'ulteriore aumento degli indici di scambio della borsa di Belgrado, dal momento che già da settimane non si registrava uno scambio commerciale di grande volume, eccetto il blocco delle transazioni già accordate", ha dichiarato Cirkovic.

Ad ogni modo è stato fatto il primo passo verso la normalizzazione della situazione politica in Serbia, che è la condizione per qualsiasi progresso economico, e pertanto anche del rialzo della borsa di Belgrado, ritiene Cirkovic.

Resta, però, il problema dell'incertezza sulla formazione del nuovo governo, ha detto Cirkovic e ha aggiunto che non resta che sperare che questo processo non sia particolarmente faticoso e che il suo epilogo favorevole influisca ulteriormente sull'andamento della borsa di Belgrado. "Ci sono buoni motivi per essere ottimisti e ci si può attendere un bel periodo per il mercato finanziario serbo", ha concluso Cirkovic.


I commenti, nel limite del possibile, vengono vagliati dal nostro staff prima di essere resi pubblici. Il tempo necessario per questa operazione può essere variabile. Vai alla nostra policy

creative commonsTutti i contenuti disponibili sul sito di Osservatorio Balcani e Caucaso sono distribuiti con licenza Creative Commons, se non diversamente indicato. Se vuoi ripubblicare questo articolo sul tuo blog o sito internet puoi farlo utilizzando la dicitura "Questo articolo è stato originariamente pubblicato su Osservatorio Balcani e Caucaso" includendo un link attivo diretto alla pagina dell'articolo e indicando il nome dell'autore. E' gradita una e-mail di segnalazione alla redazione dell'avvenuta ripubblicazione: redazione@balcanicaucaso.org

Safety Net for European Journalists
BeEU - 8 Media outlets for 1 Parliament

Twitter
Facebook
Find us on Google+
Youtube
linkedin icon
rss

Newsletter Settimanalmente le nostre notizie
Indirizzo email


Esplora
progetto di: riga promosso da: riga con il sostegno di:
Fondazione Opera Campana dei Caduti Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani Provincia autonoma di Trento Comune di Rovereto