Ostaggi rumeni nel video di Al Jazeera

La redazione di Osservatorio si felicita per la liberazione dei tre colleghi rumeni rapiti in Iraq lo scorso 28 marzo. Marie Jeanne Ion, Sorin Mişcoci e Ovidiu Ohanesian sono in procinto di atterrare a Bucarest

23/05/2005 -  Anonymous User

L'aereo con a bordo i tre giornalisti rumeni, ma senza il cittadino americano di origini irachene che era stato assieme a loro rapito ed è ora sotto custodia delle autorità americane, atterrerà tra pochi minuti, a Bucarest. Lo ha comunicato la Presidenza rumena in un comunicato stampa.

Secondo il comunicato l'aereo sarebbe partito questa mattina alle 9.16 da Baghdad.

Il cittadino americano di origini irachene, Mohammad Musaf sarebbe stato preso in custodia dalle autorità USA, secondo quanto prevede il diritto internazionale. In questi casi infatti il cittadino ricade sotto la responsabilità del Paese del quale ha la cittadinanza, si indica sempre nel comunicato stampa che poi specifica che ciò è avvenuto nonostante Musaf avesse indicato la sua volontà di rientrare in Romania.

I tre cittadini rumeni - Marie Jeanne Ion, Sorin Mişcoci e Ovidiu Ohanesian - entreranno in quarantena immediatamente dopo l'atterraggio, secondo quelle che le autorità hanno indicato come "procedure standard". Nel comunicato della Presidenza si aggiunge poi che dopo l'arrivo dei giornalisti non verrà rilasciato alcun comunicato stampa.

Domani pubblicheremo un articolo di approfondimento a cura della nostra corrispondente Mihaela Iordache sull'intera vicenda.

Vedi anche:
Giornalisti rumeni rapiti in Iraq: un mese di passione
Romania-Iraq: rapimento atipico
Romania-Iraq: ansia per i tre giornalisti rapiti


I commenti, nel limite del possibile, vengono vagliati dal nostro staff prima di essere resi pubblici. Il tempo necessario per questa operazione può essere variabile. Vai alla nostra policy

Commenti

Log in or create a user account to comment.