Thomas Hammarberg, Commissario per i diritti umani del Consiglio d'Europa, ha cominciato domenica 7 ottobre una visita ufficiale in Armenia al fine di esaminare la situazione dei diritti umani nel paese

09/10/2007 -  Anonymous User

Il programma di Hammarberg tocca diverse tematiche correlate ai diritti dell'uomo tra cui il funzionamento del sistema giudiziario, le condizioni di detenzione, il divieto di tortura e maltrattamento, la libertà d'espressione, la libertà di riunione, i diritti delle minoranze, gli obiettori di coscienza, i diritti dei rifugiati, i diritti economici e sociali. La visita si concentrerà anche sulla tratta di esseri umani e la situazione dei gruppi vulnerabili.

Il commissario renderà visita a diverse stazioni di polizia, centri di detenzione, centri di prima accoglienza, istituti psichiatrici in Yerevan e Gyumri.

Nel corso della visita il Commissario terrà delle riunioni con le più alte autorità dello Stato, in particolare, il Presidente Robert Kotcharian, il Primo ministro Serge Sargsyan ed il Presidente del parlamento Tigran Torosyan. Incontrerà inoltre il Presidente della Corte costituzionale, il Presidente della Corte di Cassazione, il Difensore civico , le autorità locali, i Catholicos della Chiesa arminiana, nonché dei rappresentanti della società civile.

L'11 ottobre, nel pomeriggio, Hammarberg presenterà le sue prime constatazioni durante una conferenza stampa.

Questa visita si colloca nel quadro delle missioni regolari che il Commissario effettua nei paesi membri del Consiglio d' Europa. Un rapporto contenente le valutazione e le raccomandazioni sarà rappresentato ufficialmente al termine di quest'anno.

Per ulteriori informazioni sulle attività della Commissione visitare il sito internet:
www.commissioner.coe.int


I commenti, nel limite del possibile, vengono vagliati dal nostro staff prima di essere resi pubblici. Il tempo necessario per questa operazione può essere variabile. Vai alla nostra policy

Commenti

Log in or create a user account to comment.