Home / aree / Armenia / L'Armenia ringrazia la Francia

Commenti

In Italia spesso si eccede nel ricorso al codice penale

Penso che in Italia vi sia un eccessivo ricorso al codice penale forse eredità dall'epoca fascista. Tuttavia i negazionisti del genocidio armeno e delle stragi delle foibe non corrono rischi del genere. Invece, un conoscente per un fuoco in giardino propagatosi dal barbecue e rapidamente estinto è stato giustamente multato, ma a distanza di anni gli è arrivata inattesa una condanna penale.

X Miso

Concordo pienamente con Miso. Anche Sergio Romano non fa distinzioni nell'affrontare il tema del negazionismo dei genocidi .

X Decebalo

Concordo pienamente con Decebalo!
Però e c'è un piccolo però, credo comunque che questa sia una legge a tutela se non altro delle vittime (dimenticate)...
E dopotutto se il negazionismo (della shoah) è perseguibile penalmente perchè non dovrebbe valere lo stesso per gli armeni?
Poi giustamente è abbastanza ovvio che la comunità armena sia molto influente in Francia...
Saluti!!

Concordo con Sergio Romano

I negazionisti dei genocidi sono persone che non meritano rispetto e platea. Sono tuttavia contrario al ricorso al codice penale

Log in or create a user account to comment.

creative commonsTutti i contenuti disponibili sul sito di Osservatorio Balcani e Caucaso sono distribuiti con licenza Creative Commons, se non diversamente indicato. Se vuoi ripubblicare questo articolo sul tuo blog o sito internet puoi farlo utilizzando la dicitura "Questo articolo è stato originariamente pubblicato su Osservatorio Balcani e Caucaso" includendo un link attivo diretto alla pagina dell'articolo e indicando il nome dell'autore. E' gradita una e-mail di segnalazione alla redazione dell'avvenuta ripubblicazione: redazione@balcanicaucaso.org

Safety Net for European Journalists
BeEU - 8 Media outlets for 1 Parliament

Twitter
Facebook
Find us on Google+
Youtube
linkedin icon
rss

Newsletter Settimanalmente le nostre notizie
Indirizzo email


Esplora
progetto di: riga promosso da: riga con il sostegno di:
Fondazione Opera Campana dei Caduti Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani Provincia autonoma di Trento Comune di Rovereto