L'indipendenza del Kosovo ha innescato nel Caucaso meridionale un processo di "disgelo" dei conflitti etno-territoriali precedentemente "congelati". Policy Briefs da ISPI

04/04/2008 -  Anonymous User

Da ISPI Istituto per gli Studi di Politica Internazionale
Ricerca di: Aldo Ferrari, Marzo 2008

La proclamazione unilaterale dell'indipendenza del Kosovo è stata accolta con valutazioni molto contrastanti.

Il punto essenziale della questione è il timore che questo evento possa valere come precedente giuridico e politico per altre popolazioni desiderose di sottrarsi all'inserimento forzato in realtà statuali alle quali, a torto o a ragione, si sentono estranee.

Le dichiarazioni da parte dei diplomatici statunitensi ed europei sul fatto che il caso del Kosovo debba essere considerato del tutto eccezionale appaiono in effetti quanto mai discutibili e sono già smentite dall'evolvere della situazione, in particolare nel Caucaso meridionale.

Scarica la ricerca
Il Kosovo indipendente: paralleli caucasici?, di Aldo Ferrari, Marzo 2008


I commenti, nel limite del possibile, vengono vagliati dal nostro staff prima di essere resi pubblici. Il tempo necessario per questa operazione può essere variabile. Vai alla nostra policy

Commenti

Log in or create a user account to comment.