È possibile destinare il 5 per mille della tua dichiarazione dei redditi a OBC contribuendo a sostenerne il lavoro di informazione, ricerca, formazione e divulgazione libera e indipendente. A te non costa nulla. Per noi significa molto.

15/03/2012 - 

 

Optare per il 5x1000 a OBC non comporta costi aggiuntivi per il contribuente: infatti non si tratta di una tassa aggiuntiva né di un sostituto dell'8x1000 ma è solo un modo per decidere a chi destinare parte delle proprie imposte, che andrebbero comunque allo Stato. Bastano la tua firma e il nostro codice fiscale: 00282790229.

 

Se compili la dichiarazione dei redditi (Modello 730 o Unico):

- apponi la tua firma nel riquadro indicato come "Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett A), del D.Lgs. n. 460 del 1997” della sezione “Scelta per la destinazione del cinque per mille dell'Irpef“ dei modelli della dichiarazione dei redditi;

- indica nell'apposito spazio il codice fiscale 00282790229.

 

Se non devi presentare la dichiarazione dei redditi puoi devolvere comunque a OBC il tuo 5 per mille:

- compila la scheda fornita insieme alla Certificazione Unica dal tuo datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, firmando nel riquadro indicato come "Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett A), del D.Lgs. n. 460 del 1997” della sezione “Scelta per la destinazione del cinque per mille dell'Irpef“;

- indica nell'apposito spazio il codice fiscale 00282790229;

- iserisci la scheda in una busta chiusa;

- scrivi sulla busta "DESTINAZIONE CINQUE PER MILLE IRPEF" e indica il tuo cognome, nome e codice fiscale;

- consegnala a un ufficio postale, a uno sportello bancario - che le ricevono gratuitamente - o ad un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (CAF, commercialisti...).