Venti

Il 25 giugno di vent'anni fa la dichiarazione di indipendenza di Slovenia e Croazia. Fu l'inizio di un decennio di guerre che sconvolsero la dorsale balcanica. Oggi l'Ue riconosce ufficialmente la fine dei negoziati d'adesione della Croazia: entrerà il primo luglio 2013. La Slovenia invece è parte dell'Unione già dal 2004.

Significativo tornare con la memoria ai tragici eventi di vent'anni fa parlando comunque d'Europa e di un allargamento che, seppur a fatica, continua a procedere e ad includere. L'ideale di un'Europa allargata è stato da sempre punto di riferimento per chi ha lottato, nell'ex Jugoslavia, contro la deriva nazionalista. Deve continuare ad essere un'orizzonte politico anche per quei Paesi che dell'Ue non fanno ancora parte.

Di venti rivoluzionari, dalla Romania, all'Ucraina, dalla Serbia alla sponda sud del Mediterraneo si parlerà in un seminario promosso stasera, tra gli altri, anche da OBC. “L'89 europeo e il 2011 arabo a confronto” potrà essere seguito in streaming sul nostro portale.

24/06/2011 -