All'Aja

Ratko Mladić è all'Aja, ed è comparso oggi per la prima volta davanti ai giudici. E' stata una settimana intensa quella appena trascorsa. Si è dibattuto sul come è avvenuto l'arresto, sulle responsabilità del governo serbo, sulle fragole che avrebbe voluto mangiare Mladić in cella.

Ma di tutto questo poco ci importa. Se rischia di spostare l'attenzione da ciò che riteniamo veramente importante: Ratko Mladić è stato arrestato; Ratko Mladić è ora all'Aja per rispondere di genocidio; l'arresto di Mladić non può che essere un tassello in più nel processo di verità e giustizia nei Balcani, che deve ora andare avanti con maggior energia di prima.

E' su questo che ci siamo concentrati in settimana. Con l'editoriale di Petra Tadić, con un'intervista all'ex procuratrice generale dell'Aja Carla Del Ponte, con un'intervista a Hasan Nuhanović, sopravvissuto a Srebrenica. E con molti altri contribuiti, che hanno ulteriormente arricchito il nostro dossier, disponibile on-line.

Materiali! A disposizione su OBC i video del seminario "Kosovo senza violenza. Storia e pensiero di Ibrahim Rugova".

03/06/2011 -