Gandhić

Dopo aver appoggiato per anni il nazionalismo estremo targato Vojislav Šešelj, il politico serbo Tomislav Nikolić sembra ora folgorato dai metodi gandhiani. Ha infatti iniziato uno sciopero della fame e della sete, per richiedere elezioni anticipate. Un commento dalla Serbia della nostra corrispondente Petra Tadić.

Intanto anche in Slovenia il ritorno alle urne è un tormentone. Lo scorso 10 aprile l'ennesima consultazione referendaria e l'ennesima batosta per il governo in carica di Borut Pahor. Che però tira avanti imperterrito "sulla strada delle riforme". Ma non si sa quanto l'attuale traballante maggioranza riuscirà a resistere.

In settimana inoltre l'annuncio di elezioni anticipate a giugno in Macedonia, le reazioni per la condanna dell'ex generale Ante Gotovina in Croazia, scontri tra la rappresentanza USA in Albania e il principale quotidiano del Paese. Non resta che consolarsi con il formaggio prodotto a Pirot, sud della Serbia, e raccontato in un reportage di Francesco Martino.

22/04/2011 -