Candidato

Durante l'epoca romana chi aspirava ad una carica pubblica indossava una tunica bianca. A dimostrazione della sua moralità. La Serbia ha impiegato parecchi anni a convincere i suoi vicini europei di vesti ormai ripulite dei crimini dell'epoca Milošević. E una settimana fa le è stato infine concesso lo status di candidato all'integrazione nell'Ue.

Chi non ne era del tutto convinta è stata la Romania. Che si è messa di mezzo denunciando la scarsa considerazione di Belgrado per le minoranze, in particolare quella valacca della Valle del Timoc. Un nostro approfondimento.

In settimana inoltre l'incontro bilaterale Serbia-Italia, con la presenza del premier Monti a Belgrado. A suggellare un sostegno italiano che non è mai mancato al percorso europeo del Paese balcanico. Negli stessi giorni in Serbia imperversava il caso Ljubiša Diković. A dimostrare che non è sufficiente una veste candida per fare i conti con un tragico passato.

Save the date! Il prossimo martedì 13 marzo, alle ore 12.00, presso la Sala stampa della Provincia autonoma di Trento in piazza Dante, 15, a Trento, la presentazione del volume edito da OBC "Balcani BIO". Tutte le info.

09/03/2012 -