Indignazione

Sono giorni drammatici. In Libia prosegue l'intollerabile violenza e alle tardive denunce delle atrocità che sta commettendo il regime di Gheddafi si stanno mescolando gli SOS dell'Italia all'Europa sul possibile arrivo di migliaia di migranti dalla sponda sud del Mediterraneo.

Colpisce come prevalga alla solidarietà e all'indignazione per la gravissima violazione dei diritti umani dei cittadini libici la strumentalizzazione delle nostre paure “sull'immigrato” e sul “diverso”. E' certo che ci si deve preparare all'accoglienza di eventuali migranti quanto è altrettanto certo che vada ribadito il diritto di ciascuno a fuggire dai massacri e dalla violenza.

Riteniamo significativo che, in questa situazione, il Premio giornalistico Ue – Insieme contro la discriminazione! sia stato vinto da Paolo Martino, con il suo reportage “Mussa Khan”, pubblicato su OBC. Un viaggio verso l'Europa al fianco dei muhajirin (rifugiati) afgani. Migliaia di chilometri percorsi sempre ai margini, sempre invisibili, per fare domanda di asilo nei Paesi dell'Unione europea.

25/02/2011 -