Diritti

A Belgrado e in altre capitali dell'est Europa li incroci spesso ai semafori. Chiedono due spiccioli o una sigaretta. A volte sono allegri, altre aggressivi. Sono i bambini di strada, il loro diritto all'infanzia del tutto precluso. Save the Children insieme ad alcune Ong locali se ne occupa da anni in Serbia e Bosnia Erzegovina. Un nostro approfondimento.

Altri diritti violati sono quelli di molte donne in Ossezia del Sud. Irina Janovskaja è direttrice di “Giornalisti per i diritti umani”, Ong che dedica particolare attenzione proprio a loro. OBC l'ha intervistata per parlare di libertà di stampa e di impegno sociale in quest'area gravemente colpita dal conflitto dell'agosto 2008 tra Georgia e Russia.

La guerra non è mai portatrice di diritti. Anzi trascina dietro a sé per molti anni traumi e sofferenze. Di queste ultime si occupa all'Università di Bologna il centro di ricerca TraMe, indagando i linguaggi della memoria collettiva. E le ragioni per cui certi ricordi non si tramandano, mentre altri ritornano ossessivi. Nostra intervista a Federico Montanari, tra i fondatori del Centro.

!!! Si avvicina il festeggiamento per i dieci anni di Osservatorio Balcani e Caucaso. Siete tutti invitati!

19/11/2010 -