Vicini

Sono i vicini dell'Unione europea. Quelli che - almeno per un bel po' - non possono entrare ma a cui è data la possibilità di avvicinarsi alla soglia di ingresso. C'è chi s'affretta, chi si rifiuta e chi tentenna sotto le pressioni di un ex padrone di casa, la Russia.

In settimana abbiamo raccontato il summit sulla cosiddetta Eastern partnership tenutosi a Vilnius, capitale della Lituania, dove l'Ue e i suoi paesi membri hanno incontrato Azerbaijan, Moldavia, Georgia, Bielorussia, Armenia e Ucraina. Ne hanno scritto per noi Danilo Elia e Giorgio Comai.

Se Moldavia e Georgia hanno fatto un passo rilevante di avvicinamento all'Unione, Vilnius sarà ricordata per la brusca frenata dell'Ucraina, il cui governo ha preferito sospendere la firma dell'Accordo di associazione, scatenando le proteste di piazza, pesantemente represse dalla polizia. Onnik Krikorian ce le racconta con le sue fotografie, proponendoci un punto di vista defilato ma interessante: la capitale della Georgia Tbilisi dove in molti hanno manifestato in solidarietà ai cittadini ucraini.

Bloc Notes: Sarajevo: la Viječnica si svela; Jozip Broz Tito: l'apparizione; Solidarietà a Presseurop.eu; Kosovo: sorprese al secondo turno delle amministrative;

OBC tour! Lunedì 9 dicembre Luisa Chiodi, direttrice scientifica di OBC, interverrà a Firenze al convegno promosso dall'European University Institute "The 28th Star. Challenges of the Croatian Accession to the EU and the European Future of Western Balkans"; il giorno dopo saremo a Roma, alla Farnesina, a presentare due position paper al seminario "Politica estera e di difesa: quale Italia in Europa?".

06/12/2013 -