Giornata della memoria

Salmo 44 fu il romanzo d'esordio di Danilo Kiš, nel quale affronta il tema della tragedia ebraica. Secondo Kiš esisteva una resistenza in Jugoslavia a confrontarsi con l’Olocausto. “E' difficile non dargli ragione” commenta lo scrittore Božidar Stanišić “chi tra noi che là abbiamo vissuto non ricorda che la tragedia degli ebrei era stata inserita esclusivamente nel grande contesto dei patrioti caduti nella lotta contro il nazifascismo?”.

A distanza di 50 anni dalla prima pubblicazione del Salmo 44, e a 70 anni del pogrom di Novi Sad, una delle città dell’infanzia drammatica di Kiš, quest'ultimo non va ricordato solo come artista la cui opera è un atto d’accusa nei confronti dell’antisemitismo e del nazismo. Kiš non voleva dimenticare i gulag sovietici (La tomba per Boris Davidovič) e ci lasciò uno dei più profondi moniti sul nazionalismo.

Su OBC inoltre, in occasione della Giornata della memoria, una sezione del nostro DVD multimediale AestOvest dedicata alla Risiera di San Sabba a Trieste e la video-intervista a Jakob Danon, ebreo di Sarajevo. Da bambino, durante la Seconda guerra mondiale, venne imprigionato nel campo di concentramento italiano situato sull'isola di Rab.

26/01/2012 -