Linee di tensione

24 morti tra i soldati turchi in un attacco degli indipendentisti del PKK curdo nella provincia orientale di Hakkari al confine con l’Iraq. Decine di morti nelle sole prime ore della controffensiva del giorno successivo quando diecimila militari dell’esercito turco sono entrati nel nord dell'Iraq per colpire obiettivi del PKK. L'approfondimento del nostro corrispondente Alberto Tetta.

Intanto tensioni violente anche nel nord del Kosovo dove la KFOR, presenza militare internazionale, ha deciso di sgomberare con la forza i posti di blocco installati dai serbi locali. Numerosi i feriti, sia tra i civili serbi che tra i militari. Le alternative alla diplomazia sono tragiche e impensabili. Ma quest'ultima arranca. Su Radio Vaticana il nostro direttore Luka Zanoni.

Nella settimana poi altri approfondimenti. Francesco Martino racconta flussi e riflussi della crisi greca “che assomiglia sempre più ad un disco rotto”. Risto Karajkov ci spiega il perché del fallimento del censimento in Macedonia e infine due dossier, uno sulle elezioni presidenziali in Bulgaria e l'altro sui rapporti Libia-Balcani.

21/10/2011 -