Al tavolo

Negoziati che iniziano, negoziati che falliscono miseramente, negoziati auspicati. Dall'estremo nordest dei Balcani la notizia che Chişinău, capitale della Repubblica di Moldavia, e Tiraspol, capitale de facto della regione separatista della Transnistria, rilanceranno negoziati ufficiali entro fine anno. Le parti sono molto lontane, ma almeno è un primo passo.

Più di 150 morti in Turchia da quando a metà luglio si sono intensificati gli scontri tra esercito e guerriglia del PKK. Ora però un segno di distensione. Il partito filo-curdo della pace e della democrazia (BDP) ha annunciato la fine del boicottaggio dei lavori parlamentari, iniziato lo scorso 12 giugno, data delle elezioni.

Continua invece la tensione nel nord del Kosovo dove il mancato dialogo tra Pristina e Belgrado rischia ogni giorno di tramutarsi in violenza. Critica anche la situazione in Bosnia Erzegovina dove fallisce a Brčko l'incontro tra i 6 maggiori partiti bosniaci per negoziare la formazione del nuovo governo. Ad un anno dalle elezioni il Paese è ancora senza esecutivo.

!!! On-line il promo della mostra fotografica di Livio Senigalliesi "1991-2011. Vent'anni dopo" promossa da OBC e ADL Zavidovici

30/09/2011 -