L'ulivo

Secondo la tradizione il filosofo Platone faceva lezione ai suoi allievi, 2400 anni fa, all’ombra di un grande ulivo, nelle vicinanze dell’odierna Facoltà di Agraria ad Atene. La vetusta pianta, sacra alla dea Atena patrona della città, da allora aveva resistito a guerre, terremoti e ondate di cemento. Ma non è sopravvissuta agli effetti collaterali dell’attuale crisi economica.

E della tenacia dell'ulivo speriamo di essere all'altezza nel contribuire con il nostro lavoro alla memoria delle vittime delle tragedie jugoslave degli anni '90: in settimana abbiamo ricordato Marco Luchetta, Dario D'Angelo e Alessandro Ota - tre giornalisti RAI di Trieste - uccisi a Mostar da una granata nel gennaio del 1994.

Non con un ulivo ma con un platano abbiamo poi chiuso la settimana: è il grande platano orientale di Ohrid, che sta ormai cedendo al tempo. Poi molto altro, dalle guerre cibernetiche in Romania al conteso alfabeto cirillico; dal difficile dialogo tra Armenia e Azerbaijan al fallimento del referendum sul nucleare in Bulgaria. Buona lettura!

Dal bloc-notes: Kosovo: il passo indietro di lady Madeleine; Albania: il processo per la morte dei manifestanti; Sofia, colpi al cuore del sistema; Kosovo, tracce del passato; Croazia nell'Ue? Mancano in 7;

Racconta l'Europa all'Europa: inizia la rassegna cinematografica "Al cuore dei conflitti"

Dai il tuo sostegno a OBC! Puoi farlo in vari modi . Anche con le parole, perché il tuo apprezzamento e le tue critiche ci sono preziosi

31/01/2013 -