"Memorie d'Europa. Dalla Grande Guerra all'integrazione europea, spunti da Ungheria e Trentino"

Rovereto, 9 maggio 2012

Urban Center, ore 17.30

Un evento promosso da Comune di Rovereto e Osservatorio Balcani e Caucaso

Le sfide dell’Europa non sono solo di natura finanziaria. Il ’900 ancora malamente rielaborato pesa sul presente europeo. Da mesi in Ungheria la Prima guerra mondiale è tornata prepotentemente al centro del dibattito politico ed è strumento ideologico che giustifica la deriva autoritaria del Paese.

Analogamente, il trauma della divisione del continente durante la guerra fredda non è stato ancora superato, né ci siamo confrontati collettivamente con le conseguenze delle guerre nei Balcani degli anni ’90. Ciò nonostante l’allargamento a est dell’Unione Europea procede e ci avviamo ad accogliere la Croazia, 28° stato membro.

Partendo dal caso ungherese, si discuterà delle attuali prospettive del processo di integrazione europea e dell’impegno del Trentino su queste tematiche: i progetti per la ricorrenza dei 100 anni dalla Grande Guerra che ha stravolto i confini d’Europa e il sostegno attivo all’integrazione europea dei Balcani.

Sono intervenuti

- Luisa Filippi, Assessore alla Contemporaneità del Comune di Rovereto

- Stefano Bottoni, Accademia ungherese delle Scienze, Budapest

- Lorenzo Baratter, coordinatore provinciale del Centenario della Grande Guerra (1914-2014)

- Luisa Chiodi, direttrice di Osservatorio Balcani e Caucaso

10/05/2012 -