Home / Libreria / Copertine / Gli albanesi in Italia

Gli albanesi in Italia

Gli albanesi in Italia

Gli albanesi in Italia, Conseguenze economiche e sociali dell'immigrazione, IDOS, 2008

Dal 2000 è cambiata la percezione che gli italiani hanno degli immigrati albanesi. Dopo un decennio di discriminazioni, la loro presenza in Italia negli ultimi anni è notevolmente aumentata così come ha assunto valore il loro contributo nel mercato del lavoro

Un libro dedicato alla collettività albanese in Italia per rilevare i cambiamenti di questi ultimi vent'anni: dal primo sbarco del 1990, quando l'Albania era ancora sotto regime comunista, ai giorni nostri. Negli anni '90 gli albanesi in Italia erano il prototipo di una presenza indesiderabile, complici gli scafisti e gli ingressi irregolari, una sorta di capro espiatorio. Oggi i 400 mila albanesi soggiornanti in Italia costituiscono una presenza "normale", sempre più apprezzata nel lavoro e nella vita sociale, con ridotti addebiti giudiziari salvo quelli riguardanti la criminalità organizzata.

La ricerca non si limita all'Italia e, nella seconda parte, viene analizzato l'impatto migratorio sull'Albania sia con le rimesse in denaro che con il ritorno fisico, le relative iniziative imprenditoriali e la valorizzazione delle competenze acquisite all'estero.

Entrambe le parti del volume sono completate da testimonianze e ricerche sul campo, tra le quali una di Caritas Italiana su più di cinquecento albanesi rimpatriati.

I capitoli di natura storica e socio-statistica si intrecciano con riflessioni giuridiche, imprenditoriali ed economiche e illustrano il modello d'integrazione in Italia e i rapporti bilaterali tra i due paesi.

Il volume, realizzato nell'ambito del progetto comunitario "Aquifalc", mostra quanto sia fondato l'auspicio del Cnel di non ridurre la politica migratoria alle sole misure di pubblica sicurezza.

Gli albanesi in Italia, Conseguenze economiche e sociali dell'immigrazione
Centro studi e ricerche Idos in collaborazione con
Università di Bari, Dipartimento Scienze economiche Università di Tirana - Caritas Italiana - Fondazione Migrantes
anno di pubblicazione: 2008
edito da: Edizioni Idos - Roma

Recensioni
18 luglio 2014

Seconda prova letteraria del regista armeno Vasken Berberian, "Sotto un cielo indifferente" è un testo coinvolgente, che sembra fatto apposta per sfidare la rappresentazione più comune di quello che è il vero protagonista del romanzo: il popolo armeno. Nostra recensione

15 luglio 2014

Una sorta de “I ragazzi della via Pal”, ma senza l’innocenza del romanzo di Ferenc Molnar, questo “Vita migliore”, edito da Bompiani, del serbo Nikola P. Savić, vincitore di Masterpiece, il primo talent show per scrittori trasmesso su RaiTre il passato inverno

30 giugno 2014

Cinque anni di carcere, in cui ebbe la sua formazione da scrittore, grazie all'incontro con il grande poeta turco Nâzim Hikmet. Di Orhan Kemal possiamo oggi leggere in Italia "La casa di mio padre". Una recensione

27 giugno 2014

Fra le proposte letterarie attinenti all’anniversario dello scoppio della Grande Guerra, segnaliamo A Sarajevo il 28 giugno , opera in endecasillabi di Gilberto Forti. Undici versioni del giorno che (forse) cambiò la storia. Una nostra recensione

progetto di: riga promosso da: riga con il sostegno di:
Fondazione Opera Campana dei Caduti Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani Provincia autonoma di Trento Comune di Rovereto